06/06/2013 > 08/06/2013
Copenaghen

Barolo & Friends a Copenhagen

La tre giorni danese del Consorzio “i vini del Piemonte” ha superato il successo delle edizioni precedenti: oltre al solito pienone di pubblico al Børsen Palace di Copenaghen, moltissimi professionisti del settore alla scuola di cucina Hotel og Restaurant Skolen e grande partecipazione ai seminari di approfondimento.

40 cantine e oltre 10 produttori gastronomici, più di 2000 winelover a degustare i vini piemontesi e le specialità della gastronomia italiana, circa 300 fra importatori, ristoratori e giornalisti a incontrare i produttori nel corso delle sessioni dedicate al trade: sono i numeri della tappa danese del “Barolo & Friends”, l’evento organizzato per il quinto anno consecutivo dal Consorzio i Vini del Piemonte e dalla Strada del Barolo.

Dal 6 all’8 giugno il Barolo e gli altri grandi vini piemontesi – e insieme a loro il meglio della produzione gastronomica italiana – hanno animato Copenhagen per quello che è divenuto il più importante evento dedicato al vino in Danimarca, un appuntamento ormai irrinunciabile per gli appassionati danesi, che continuano ad aumentare: “L’evento è cresciuto di anno in anno perché l’entusiasmo del pubblico non accenna a diminuire – commenta Jens Simonsen, uno dei partner danesi che collabora all’organizzazione del Barolo & Friends – e nel frattempo abbiamo accumulato esperienza, facendo notevoli progressi: quella di quest’anno è stata davvero un’edizione perfetta, niente è andato storto, anche perché la squadra ormai è consolidata. Soprattutto l’idea di separare nettamente l’evento dedicato al trade da quello per il pubblico si è rivelata molto intelligente: i professionisti hanno apprezzato lo spazio della scuola di cucina, luminoso, fresco e ben attrezzato. Mentre il Børsen Palace può davvero essere considerata la location più esclusiva di tutta la Danimarca: la meraviglia dei winelover presenti all’evento pubblico era palpabile, così come il loro entusiasmo per la possibilità di degustare insieme i vini di così tanti produttori piemontesi”.

“I dati sull’affluenza confermano che questo è un evento affermato, che i danesi attendono con ansia – sottolinea Nicola Argamante, vicepresidente del Consorzio i Vini del Piemonte – e l’interesse è tale che molti importatori (ristoranti, negozi, enoteche ecc.) organizzano appuntamenti collaterali a margine dell’evento principale, perché ormai considerano questa come la settimana del vino piemontese in Danimarca: questo significa che cominciamo a raccogliere i frutti del lavoro svolto negli ultimi anni ed è il segno che dobbiamo continuare per questa strada.”

Quello andato in scena in Danimarca è stato un vero e proprio lavoro di squadra, nello spirito del Barolo & Friend e, più in generale, dell’attività del Consorzio: i rappresentanti dell’eccellenza enogastronomica piemontese (e non solo) hanno collaborato per la perfetta riuscita dell’evento, dai Produttori di Moscato d’Asti Associati, alla cooperativa di produttori di “Nocciola Piemonte IGP” Corilanga, a J Wine Food, che ha presentato una selezione di prodotti gastronomici di qualità.

Una squadra “internazionale”, per essere più precisi, tra le cui fila figuravano anche l’ICE, la Camera di Commercio Italiana in Danimarca, il Berlingske (uno dei più diffusi quotidiani danesi – media partner dell’evento), la Hotel og Restaurant Skolen, la più grande scuola di management della ristorazione e dell’accommodation del nord Europa e numerosi altri “amici” del Barolo, come il ristoratore italiano Elvio Milleri, che ha messo a disposizione i due locali per le cene tenutesi a margine della manifestazione: Era Ora, l’unico ristorante italiano stellato di tutta la Scandinavia, e la biotrattoria italiana Ché Fè, e si è occupato della fornitura di pane per i tre giorni dell’evento grazie al suo forno biologico Il Fornaio, i cui prodotti sono presenti nei ristoranti di tutta la Scandinavia.

Danimarca: si gioca in casa…

Il “Barolo & Friends” per Copenaghen è ormai un appuntamento di riferimento: si tratta del più importante evento legato al mondo del vino che si tenga in tutta la Danimarca, dove il vino italiano è il più venduto, avendo superato da qualche anno anche quello francese nella speciale classifica dell’esportazione di vini (il 25% dei vini venduti è italiano, la Francia è ferma al 22%). E forse anche il “Barolo & Friends” ha contribuito al primato italiano: non a caso è stato proprio l’Ambasciatore italiano in Danimarca, Ill.mo Carlo Tripepi, a inaugurare la sessione aperta al pubblico.

Degustazioni e approfondimenti

Il successo riscosso presso i professionisti e il pubblico, con la Hotel og Restaurant Skolen e il Børsen Palace sempre affollati a ogni sessione di degustazione, si unisce alla grande partecipazione alle degustazioni tematiche: una prova in più del desiderio di approfondire da parte del pubblico, che il Consorzio ha assecondato con i seminari e le Wine Tasting Experience®.
Ai professionisti è stato proposto un seminario sui vini piemontesi, con focus sul Moscato d’Asti, mentre per il pubblico si è tenuto il Piedmont Wine&Food Moments, una presentazione tematica sull’abbinamento tra le eccellenze gastronomiche ed enologiche piemontesi. Nel frattempo alla Borsa andavano in scena le degustazioni “pubbliche”, sullo splendido terrazzo del Berlingske Media di Copenaghen alcuni appassionati seguivano le “Wine Tasting Experience®”, degustazioni di approfondimento pensate per raccontare, oltre al vino, il territorio in cui esso nasce.

Non solo Barolo…

Se i produttori della Strada del Barolo sono stati i grandi protagonisti della tre giorni danese, ottimo successo anche per gli altri produttori giunti fino a Copenaghen: dai Produttori di Moscato d’Asti Associati, che hanno partecipato al seminario di approfondimento rivolto ai professionisti, agli altri produttori dell’astigiano e dell’alessandrino: una nuova prova del grande spirito di “squadra” che anima il “Barolo Event”, poco incline a innalzare paletti fra territori e produttori, ma piuttosto intenzionato a “esportare” l’eccellenza piemontese nel suo complesso.

… e non solo vino

A completare il quadro dell’offerta piemontese, infine, un video di presentazione proiettato sul grande schermo al centro della sala e il desk della Strada del Barolo dedicato alla promozione turistica, che è stato letteralmente preso d’assalto. D’altra parte il Piemonte è ormai una destinazione di riferimento, visto anche il +15% fatto registrare dai turisti danesi nelle Langhe).

Parlano di noi

I giornalisti presenti alle varie sessioni (sia quelle riservate ai professionisti, sia quelle aperte al pubblico) sono stati numerosi, tant’è che l’evento ha avuto da subito un’ottima eco mediatica in tutta la Danimarca: http://vinsiderne.dk/smagninger/barolo-friends-2013

Produttori

Cascina Mucci – Roddino (CN)
Produttori di Govone SAC – Govone (CN)
Azienda Agricola La Torricella – Monforte d’Alba (CN)
Gigi Rosso – Castiglione Falletto (CN)
Consorzio Piedmontop – Guarene (CN)
Podere Ruggeri Corsini – Monforte d’Alba (CN)
Drocco Luigi – Alba (CN)
Abbona Anna Maria – Farigliano (CN)
Antica Cascina dei Conti di Roero – Vezza d’Alba (CN)
Le Strette – Novello (CN)
Tenuta Tenaglia – Serralunga di Crea (AL)
La Baretta – Fontanile (AT)
Tenuta L’Illuminata – La Morra (CN)
Marsaglia – Castellinaldo (CN)
Ciabot Berton – La Morra (CN)
Revello F.lli – La Morra (CN)
Crissante – La Morra (CN)
La Fusina – Dogliani (CN)
Tenuta Due Corti – Monforte d’Alba (CN)
Aurelio Settimo – La Morra (CN)
Ressia – Neive (CN)
Azienda Agricola Malvirà – Canale d’Alba (CN)
Azienda Agricola Rappellino Dario – Grazzano Badoglio (AT)
Cantina Mosparone – Pino d’Asti (AT)
Cantina Moscone – Monforte d’Alba (CN)
Cascina Val del Prete – Priocca (CN)
Cordero di Montezemolo – La Morra (CN)
Poderi Roset – Verduno (CN)
Anselma Giacomo – Serralunga d’Alba (CN)
Oddero Poderi e Cantine – La Morra (CN)
460 Casina Bric – Barolo (CN)
Ponchione Maurizio – Govone (CN)
Azienda Agricola Filippo Broccardo e Fratelli – Monforte d’Alba (CN)
Az. Agr. Vigin – Treiso (CN)
La Chiara – Gavi (AL)
La Mesma – Gavi (AL)
Conterno Fantino – Monforte d’Alba (CN)
Pescaja – Cisterna d’Asti (AT)
Renato Corino – La Morra (CN)
Crivelli – Castagnole Monferrato (AT)

I Vini del Piemonte
Via Cavour 26/A, 12060 Castiglione Falletto (CN)
Tel. +39 0173 787166, Fax +39 0173 328048
CF / P Iva: 03348050042, info@ivinidelpiemonte.com

Campagna finanziata ai sensi del reg. UE n. 1308/2013
Campaign financed according to EU regulation no. 1308/2013

Privacy Policy